L’eccidio dei peul scuote il Mali



Mentre a Bamako si cerca di ricreare un clima favorevole agli spunti artistici e culturali per cui andava giustamente famosa la capitale del Mali prima della guerra, nelle regioni centrali e settentrionali del grande paese saheliano l’orrore regna sovrano e gli effetti sociali perversi del conflitto deflagrano in tutta la loro crudezza. A nulla è valso l’accordo siglato lo scorso settembre tra i rappresentanti dei Peul (o Fulani) e quelli dei Dogon per mettere fine alle violenze intercomunitarie riemerse a … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin