“Le ragazze mi nominano perché vogliono Gennaro o perché sono la più carina…”


Mila Suarez si è sfogata con Alberico Lemme dopo la nomination ricevuta dalle altre ragazze.

Mila Suarez è una delle concorrenti che sono finite in nomination al termine della terza puntata serale del Grande Fratello 16. Gli altri nominati, per la cronaca, sono Daniele, Erica, Francesca De André, Ivana Icardi e Michael Terlizzi.

Mila è stata nominata dalle ragazze e, parlando con Alberico Lemme, l’ex fidanzata di Alex Belli ha provato ad analizzarne i motivi che, ovviamente, riguardando Gennaro Lillio:

Ma perché ieri le ragazze mi hanno nominato? Mi hanno nominato perché Erica ha un interesse per Gennaro e mi guarda in una maniera diversa. Valentina, che dorme con me sul letto ed è attaccata a Gennaro, ha detto che ho fatto una settimana di negatività.

In confessionale, Mila è stata molto più diretta, arrivando anche a dire di essere stata nominata, probabilmente, perché è la più carina nella Casa:

Vogliono farmi uscire così hanno Gennaro tutto per loro o forse perché, è brutto anche dirlo, ma magari vedono che sono la più carina nella Casa e a volte dà fastidio alle donne… Non ho paura se mi isolano, io ho il coraggio di dire le cose in faccia.

Parlando di Gennaro, invece, Mila ha confidato a Lemme di essersi allontanata da lui perché si è sentita mancare di rispetto:

Lui ha addosso le persone. Io mi sono allontanata da lui perché mi dà fastidio il suo comportamento, non perché sono gelosa. La stessa cosa è successa con il mio ex, uguale… Lui vuole mettere il piede in due scarpe. Io ho un’identità, io ho 30 anni, mi sono creata da sola. O mi rispetti o posso restare anche da sola. A volte dire la verità, passi per quella che non sei.

Le parole di Mila Suarez hanno conquistato addirittura Alberico Lemme:

Sono d’accordo con lei, pensa un po’, Lemme che è d’accordo con una donna… Ho trattato Mila non da “testa di donna” ma da persona ed è uscito fuori un dialogo interessante.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin