Le radici moderne dello sterminio



Uwe Timm è abituato a misurarsi con le contraddizioni della storia tedesca, le zone d’ombra e le linee di confine che hanno segnato profondamente anche le vicende della sua famiglia. Non a caso, tra le opere più note dello scrittore, considerato un esponente significativo della scena intellettuale cresciuta in Germania dopo il Sessantotto, c’è Come mio fratello (Mondadori, 2005), un romanzo dedicato alla vicenda di Karl-Heinz, il fratello maggiore arruolatosi volontario nella divisione Totenkopf delle SS, morto a 19 anni … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin