Le frasi di Grillo a Catania su M5s, Lega e governo 


Le frasi di Grillo a Catania su M5s, Lega e governo 

 Afp


 Beppe Grillo




“Chi sono, chi siete… Cosa fate. Siete in dissesto, anche Roma è in dissesto… Non so con chi prendermela, con Di Maio, con suo papà… Sono un comico governativo…”. È iniziato così ieri sera lo spettacolo di Beppe Grillo a Catania. Il comico poi ha aggiunto: “Mi contestano, mi gridano Grillo ritorna. Non sono mai andato, siete voi che siete cambiati, avete i debiti, ma anche i crediti. Voi siete tutto e il contrario di tutto… È tornato il badante della nipote di Mubarak, ho passato anni a prenderlo per il culo. Non è che si può condannare un puttaniere per eccesso di puttane…”.

Sul razzismo, sindrome di Procuste e Comma 22: “Oggi c’è una strana depressione. I razzisti oggi sono depressi. Perché in fondo sanno che tutte le razze sono uguali. C’è la sindrome di adattare le tue idee per forza alla realtà. La sindrome di Procuste. Come il comma 22: se sei pazzo? Non esci più. Non stiamo più capendo dove va il mondo”. Poi si rivolge ai vegani:” In una settimana sono tutti diventati vegani. I miei parenti mangiano il tofu, le cose cotte nel forno ad aria”. Poi Grillo fa un tuffo nel passato e racconta: “Ho fatto il comico per fare ridere mio padre, tornavo a casa, facevo le battute. Lui guardava mia madre e diceva: ‘tuo figlio è scemo..'”.

Grillo parla anche di onestà: “Una volta funzionava tutto. Tu rubavi a casa di uno e nel frattempo altro rubavano a casa tua. Poi arriva l’onesto, che non ruba e finisce tutto. E’ l’onestà che ci ha fatto piombare in questo buco nero…”.

Sul Pd: “Il Pd perché muore? Perché non ha narrazione. E’ noioso, è barboso. Ha messo questo Martina che sembra il maggiordomo della Famiglia Addams. Non c’è ironia. Se c’è l’ironia fermi tutti: se fermi l’ironia sei già morto. E la tv? In tv ogni mattina inquadrano i giornali che hai sotto casa e ti cerchiano in giallo quello che vogliono tu legga…”.

Ironizza al Metropolitan di Catania, “Avete fallito. Il vostro Comune (Catania) è fallito. Per le stesse persone che avete rieletto…”. In Sardegna? “Perché non c’è la mafia in Sardegna? Perché tre sardi hanno tre opinioni diverse sulla mafia. Sono gli effetti che vediamo di una politica da 20 anni sbagliata. Chi ci pensa alla pecora? Alla mucca? Perché prima si pensa alla pecora e poi ai pastori. È un’autonomia che non ha piu’ senso. La democrazia e la politica si stanno decentrando, ma non sanno cosa succede nella periferia di Catania”. “Forse non siamo all’altezza, forse siamo principianti come dicono. Il movimento è nato per dare uno strumento ai cittadini. Abbiamo fatto Rousseau per dare da casa gli strumenti per entrare in una Legge…”.

Sulla Lega: “Salvini è il meno peggio, abbiamo fatto con lui un accordo su 25 punti. Abbiamo portato a casa il reddito di cittadinanza, la legge contro i corrotti e altro…”. Matteo Salvini “l’ho incontrato una sola volta in aeroporto: ‘c’è mia mamma’, mi ha detto, è una sua fan. Gliela passo. Al telefono ho detto, come sta e poi come mai non ha preso la pillola? Però una cosa devo dirla: Salvini è uno leale ed è furbo perché sfrutta le piazze come una volta facevamo noi. Però la Lega quello che stiamo facendo noi non lo sanno”.

E infine: “Stiamo cercando di fare capire alcune cose a questi giovani della Lega che non sono poi cosi’ ‘coglioni'”, ha aggiunto alla fine del suo spettacolo Grillo che poco prima si era paragonato a Napster: “Noi siamo Napster, abbiamo cambiato il modo di fare politica. I partiti non ci sono più. Si stanno disintegrando, li abbiamo cancellati. Delle nostre vite dobbiamo decidere noi”. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin