le foto spia della Koleos 2019


Avvistata quella che si appresta a diventare la terza generazione del SUV più grande firmato Renault: Koleos


Tempo di rinnovamenti per quanto riguarda il capitolo SUV della casa della “losanga”. E proprio mentre i tecnici Renault sono a lavoro per dettare il nuovo corso stilistico della Kadjar, il resto della truppa francese sta mettendo le mani sul più ingombrante Koleos. Lo abbiamo avvistato nella canicola estiva dell’Europa meridionale, alle prese con i fondamentali test a cui solo il caldo agostano sa dar risposta.

Un modello entrato in listino poco più di un decennio fa e che da allora ne ha fatta di strada fino ad oggi. Un percorso maturato negli anni, soprattutto dal punto di vista estetico e con una prima serie che di certo non poteva considerarsi dal look accattivante; almeno guardando alla concorrenza dell’epoca. Col trascorrere del tempo fortunatamente la musica è cambiata anche per il Renault Koleos e oggi siamo alle prese con quella che si appresta a diventare la terza generazione del SUV più grande della casa francese.

Proprio come per il cugino Kadjar, anche sul Renault Koleos “che verrà” si notano poche modifiche sostanziali. Qualche novità arriva dal design anteriore della calandra, anche se i cambiamenti più marcati sembrano coinvolgere la zona inferiore del paraurti. Il look della fanaleria non sembra staccarsi troppo dalla forma del modello attualmente commercializzato, ma è presumibile che a cambiare sarà la “firma” dell’illuminazione.

Più marcate le novità che riguardano la zona posteriore dove appare come certa l’introduzione di gruppi ottici dal disegno diverso, mentre l’area del paraurti dovrebbe annotare pochissime modifiche stilistiche. Per quanto riguarda gli interni è invece facile attendersi il debutto delle stesse soluzioni che avevamo già adocchiato sul più compatto Kadjar. L’infotainment – tra tutti – si dovrebbe godere uno schermo di dimensioni più generose, probabilmente dal software aggiornato. Poche le info riguardo le motorizzazioni invece anche se è lecito attendersi anche qui lievi novità.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin