L’anno che verrà, sotto il parametro del debito pubblico



«Sarà un anno bellissimo» aveva annunciato ad inizio febbraio il Presidente del Consiglio Conte. Sarà perché ’nemo propheta in patria’, ma i conti di Conte sembrano tutt’altro che intenzionati a tornare. Le previsioni di un Pil al +1,5% nel 2019 fanno ormai parte delle favole che si raccontano nelle sere d’inverno ai nipotini, mentre la vorticosa discesa verso la recessione (Pil negativo) sembra imboccata con determinazione. Intanto, il debito pubblico, rispettando il vero copione della dottrina neoliberale, aumenta con passo … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin