Lamborghini Aventador S Roadster: drifting d’autore [Video]


Grandi doti di guida per il pilota di questa Lamborghini Aventador S Roadster, che si diverte a far danzare la supercar del “toro” a suon di drift sul circuito bagnato definito dai birilli.


Funambolismi di guida a base di drifting, su asfalto bagnato, per una Lamborghini Aventador S Roadster, condotta con grande padronanza del mezzo nel difficile scenario ambientale disegnato dai birilli. Il tizio al volante ci sa fare: pur in un quadro di grip precario, gestisce con scioltezza la grande energia sprigionata dall’auto sportiva di Sant’Agata Bolognese.

Questa creatura discende da un filone di supercar che comprende la Countach, la Diablo e la Murciélago: tori di razza, spinti da un potente V12 disposto in posizione posteriore centrale, che romba con le note di un cuore da gara. Facile subirne il trasporto, in una miscela sensoriale alle cui alchimie concorre il fascino delle linee.

La Lamborghini Aventador S Roadster offre le emozioni tipiche delle opere del “toro”, permettendo di gustarle en plein air, in un rapporto senza filtri con il mondo circostante. Il suo stile è complesso e seducente, per guadagnare come una calamita l’attenzione degli occhi.

Dotata di tetto asportabile con due elementi in fibra di carbonio, questa supercar offre un design frutto di un’accurata ricerca, che combina le esigenze prestazionali con quelle estetiche, regalando un’esperienza di grande presa, sia da ferma che in movimento.

Rispetto alla coupé cambia lo schema geometrico del cofano motore, che profuma di scelte tecnologiche orientate al futuro, con due coppie di vetri esagonali per ammirare il possente motore. La carrozzeria della Lamborghini Aventador S Roadster è bicolore, con il montante parabrezza e l’area del finestrino posteriore verniciati di nero lucido. Questa creatura, spinta da oltre 740 cavalli, consente di coprire in circa tre secondi il passaggio da zero a cento chilometri orari. Un’accelerazione degna di un jet militare. A voi il video!


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin