L’agroindustria distrugge la biodiversità



Che le zucche siano arancioni, le patate gialle o i cavolfiori verdi è un dato che diamo per scontato. I bambini le disegnano così, al mercato le vediamo così. Sulle nostre tavole e nei nostri orti, quando li abbiamo, regna un ordine cromatico e prospettico conosciuto e rassicurante. Purtroppo, l’ultimo rapporto Fao sullo stato della biodiversità mondiale per l’alimentazione e l’agricoltura ci dice che di rassicurante c’è ben poco. Il fatto che siamo abituati a una standardizzazione delle varietà che … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin