L’Afghanistan vota fino in fondo



«Per me è una giornata speciale. Ho vissuto tanti anni in Pakistan. Sono tornato in Afghanistan due anni fa e oggi posso votare: non l’avrei immaginato». Adam Sas è in fila in un seggio della scuola femminile Mina di Jalalabad, il capoluogo della provincia orientale di Nangarhar. «Non mi importa di aspettare, non mi importa dei Talebani, voglio scegliere chi mandare in parlamento», dice convinto. È uno degli 8,5 milioni di afghani registrati nelle liste elettorali. QUANTI ABBIANO VOTATO IERI … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin