La Tunisia è disperata, ma «Rzouga non si è ucciso»



La scena è concitata. Un gruppo di persone fa capannello attorno ad un uomo sul ciglio della strada, poi, all’improvviso, un bagliore e le fiamme avvolgono la sagoma del malcapitato. La follia dura pochi secondi. La parte superiore del corpo, busto e capo, ormai resi indefiniti dal giallo e dal rosso del fuoco. L’UOMO INIZIA A CORRERE all’impazzata verso il cuore della piazza centrale di Kasserine, centro di 110mila abitanti a sud-ovest di Tunisi, una manciata di chilometri dal confine … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin