La stampa senza Bordin


Le incazzature di Bordin. La sua eleganza, il suo stile nel ragionamento. Nel portamento. E il suo stile di guida, indimenticabile anche quello. Lo ricordano gli amici, i parenti, i compagni, gli avversari, i colleghi. In una parola gli ascoltatori. Perché tutti – chi in diretta, chi in replica, chi due volte – da trent’anni al mattino aprivamo prima le orecchie e poi gli occhi. Dal lunedì al venerdì, quando toccava a lui, quando c’era Massimo. E non c’è più. … Continua

L’articolo La stampa senza Bordin proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin