La sposa bambina che «puzzava di capra»



Otto marzo 2019. Milano, giardini pubblici intitolati a Indro Montanelli. Le femministe di Non Una Di Meno versano vernice rosa sulla statua del giornalista che, di conseguenza, sembra investita da una gigantesca diarrea di piccioni. L’azione è rivendicata come riscatto della bambina eritrea che il giornalista comprò come moglie durante la guerra in Etiopia fra il 1935 e ’36. Fu lo stesso Montanelli a raccontare la vicenda con sottinteso compiacimento e in più occasioni. A Gianni Bisiach nel ’69 disse: … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin