La realtà dei campi senza riga e compasso


I libri di geometria di solito iniziano con le definizioni: il punto, la retta, il piano. All’insegnante di geometria Emma Castelnuovo, invece, non piaceva cominciare così. «Io non do nessuna definizione – scrive nel 1950 – l’alunno dovrà sentire lui stesso la necessità delle definizioni, deve formulare lui stesso le definizioni, e lo farà quando sarà più avanti nel corso». Forse l’allergia per i nomi che precedono la sostanza le viene quando, ebrea a Roma occupata, gira con documenti falsi … Continua

L’articolo La realtà dei campi senza riga e compasso proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin