La protesta sempre in piazza. Si dimette anche il capo dei servizi



L’Algeria è giunta al settimo venerdì di protesta, il primo senza il presidente Bouteflika, che si è dimesso la sera del 2 aprile. Tutte le piazze, anche ieri, sono state invase da una marea umana che sventolava le bandiere algerine e quelle berbere, sono cambiati solo gli slogan. Le dimissioni di Bouteflika non erano l’unico obiettivo dell’insurrezione che ieri chiedeva soprattutto la partenza delle «3 B», tre personaggi fedeli al regime, ovvero: Abdelkader Bensalah, presidente del Senato, che dovrebbe assumere … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin