la nuova generazione del SUV


Il SUV medio della casa tedesca si rinnova puntando su spazio, comfort e tecnologia


Audi Q3 2019 costituisce la nuova generazione, la seconda, di questo fortunato SUV della casa tedesca. Ora si è presentato al mondo. Arriverà sul mercato a partire da novembre in Germania e negli altri principali mercati europei. Più grande, più comodo, più tecnologico: queste sono le sue caratteristiche fondamentali.

Cominciamo proprio dallo spazio. Il nuovo SUV è più lungo di 97 mm del precedente, ha un passo superiore di 78 mm, è più largo di 18 e più basso di 5. Tutte misure che favoriscono l’abitabilità dei passeggeri, in particolare a livello di testa, gomiti e ginocchia. Le dimensioni complessive sono: lunghezza 4.485 mm, passo 2.681 mm, larghezza 1.849 mm, altezza 1.585 mm.

Ampia la versatilità, infatti il divano posteriore scorre in avanti di 150 mm; gli schienali (suddivisi nel rapporto 40:20:40) sono inclinabili in sette posizioni. Per quanto riguarda il bagagliaio, l’altezza del piano di carico varia su tre livelli, mentre la soglia di carico collocata a 748 mm da terra facilita parecchio le operazioni. Inoltre la cappelliera, quando viene rimossa, può essere collocata sotto il piano di carico stesso. Il volume minimo di carico varia da 530 a 675 litri. A schienali abbattuti si arriva a 1.525 litri. Il portellone è azionato elettricamente; quando si sceglie la chiave comfort, è disponibile anche l’apertura tramite movimento del piede sotto il paraurti.

 

Agile in fuoristrada e sull’asfalto

Si presume che un SUV ogni tanto venga usato anche in fuoristrada. La classica trazione integrale permanente quattro dispone di frizione idraulica a lamelle; è abbinata al cambio automatico a doppia frizione e sette rapporti S tronic. Chi sceglie l’optional dell’assetto con regolazione degli ammortizzatori acquista un sistema che adatta la taratura degli ammortizzatori alle condizioni della strada e allo stile di guida; abbinato al sistema di cotnrollo Audi Drive Select, offre cinque modalità di guida, di cui una specifica per l’offroad. I programmi influiscono anche sulla risposta di acceleratore e sterzo, oltre che sui punti d’innesto del cambio S tronic.

Un altro optional importante per la guida in fuoristrada è il sistema di assistenza alla marcia in discesa. Le sospensioni sono McPherson all’anteriore e a quattro bracci al posteriore. I cerchi vanno da 17 a 20 pollici. Per chi invece preferisce una guida più dinamica su asfalto, è disponibile l’assetto sportivo, più rigido e con un servosterzo progressivo, oltre ad un rapporto di trasmissione che diventa più diretto all’aumentare dell’angolo di sterzata.

 

Audi Q3 2019, design e interni

Passiamo al design. Il nuovo SUV Audi Q3 ha un aspetto più sportivo. All’anteriore la griglia ottagonale e le prese d’aria laterali di grandi dimensioni infondono un carattere imponente. I fari a LED (disponibili al top di gamma anche con tecnologia a matrice per adattare il fascio degli abbaglianti) hanno una forma a cuneo e sono piuttosto sottili.

Al profilo si notano i passaruota abbondanti e dalle modanature di diverso colore rispetto alla carrozzeria. I montanti posteriori molto inclinati danno un senso di movimento in avanti. In coda fa la sua bella figura anche lo spoiler posteriore. Si nota anche il paraurti suddiviso da un elemento centrale che attraversa tutta la larghezza della vettura e incorpora anche i terminali di scarico.

La sportività si riflette anche negli interni. La plancia riprende il tema della griglia ottagonale sulla calandra. Infatti nella zona superiore ci sono le bocchette di areazione mentre quella inferiore, ottagonale anch’essa e incorniciata da una cromatura, incorpora il display multimediale MMI Touch da 8,8 o 10,1 pollici. A seconda degli allestimenti sono disponibili sedili sportivi in Alcantara e pelle, rivestimenti in Alcantara su plancia e appoggiabraccia delle portiere, tetto panoramico in vetro e tante combinazioni di illuminazione diffusa.

 

Sofisticata tecnologia

Uno degli optional più in evidenza è il quadro strumenti digitale, chiamato Audi Virtual Cockpit, diagonale da 10,25 o 12,3 pollici. E’ ampiamente configurabile e dispone di tre diverse visualizzazioni, una delle quali molto sportiveggianti. Per quanto riguarda l’unità multimediale, il top di gamma MMI Plus (che include il navigatore) ora utilizza nuovi comandi vocali che riconoscono le espressioni di uso comune e frasi formulate liberamente.

Audi ci tiene inoltre a far sapere che la nuova interfaccia vocale ha una personalità molto paziente, perché accetta anche di essere interrotta mentre sta parlando. Al top di gamma i servizi Audi Connect incorporano un modulo LTE con SIM dedicata, per i servizi più diffusi d’informazione online legata alla guida. Non manca l’hotspot wi-fi. Avanzata la compatibilità con gli smartphone tramite gli ambienti Android Auto ed Apple CarPlay.

Passiamo alla tecnologia legata alla sicurezza e all’assistenza alla guida. A richiesta, in combinazione con la trasmissione automatica, si può avere il sistema adattivo di assistenza alla guida: integra le funzioni di adeguamento della velocità al traffico e l’assistenza al mantenimento della corsia. Interessante anche l’assistente al parcheggio per gestire automaticamente lo sterzo nelle manovre sia in entrata che in uscita; è incluso l’assistente al traffico trasversale, per quando si esce in retromarcia da spazi stretti con poca visibilità. Le telecamere perimetrali consentono inoltre di avere una visualizzazione precisa degli ingombri laterali, anche tramite visualizzazione virtuale dall’alto.

Il sistema Audi Pre Sense Front comprende il rilevamento di veicoli, ciclisti e pedoni, avvisa il conducente in caso di situazioni critiche e, se necessario, attiva la frenata automatica di emergenza.

 

La gamma dei motori

Chiudiamo con i motori del nuovo SUV Audi Q3 2019. Al lancio saranno disponibili tre unità a benzina e una diesel, tutte a quattro cilindri. Si parte dal 1.5 a benzina da 150 cavalli e 250 Nm di coppia, dotato di sistema di disattivazione parziale dei cilindri per consumare meno quando non è richiesta tanta potenza. Il modello si chiama Audi Q3 35 TFSI, trazione anteriore e cambio automatico; successivamente arriverà anche quello manuale a sei marce.

Il modello Audi Q3 40 TFSI monta il motore a benzina da 190 cavalli e 320 Nm. Al top troviamo Audi Q3 45 TFSI col 2.0 da 230 cavalli e 350 Nm. Entrambe le motorizzazione sono abbinate di serie alla trazione integrale quattro e al cambio automatico.

Per quanto riguarda il diesel, al momento del lancio ci sarà il modello Audi Q3 35 TDI con motore 2.0 da 150 cavalli e 340 Nm, disponibili tutte le combinazioni di trasmissione. Successivamente arriverà l’unità 2.0 TDI da 190 cavalli.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin