la fidanzata li brucia per fare lo strudel


strudel da 40mila euro euro-banconote.jpg

Uno strudel da 40mila euro: un ex dentista di San Donà di Piave (Venezia) aveva pensato bene di nascondere tutti quei contanti nel forno di casa, evidentemente temendo un controllo. L’idea però non è stata affatto geniale: non solo ha visto i suoi soldi in nero andare letteralmente in fumo, in più è finito a processo a Padova per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro sporco.

La storia. “Ho fatto una cavolata, ho messo a cucinare lo strudel in forno dove erano nascosti 40mila euro”: è da questo messaggio inviato dalla compagna del dentista alla sorella, a ottobre del 2016, che hanno preso le mosse le indagini della Guardia di Finanza, come spiegato in udienza dal tenente colonnello che ha coordinato le indagini. La compagna dell’ex dentista sarebbe tuttora indagata.

Con lei in un’altra intercettazione ambientale del 2 novembre scorso, l’uomo ricorda con dispiacere l’episodio dei 40.000 euro nascosti nel forno: “Ho paura ad avere tanto denaro liquido, adesso basta. Non voglio fare la fine di Fabrizio Corona quando gli hanno trovato nascosti in un contro soffitto di casa 500 mila euro”. A raccontare la vicenda è Il Gazzettino. Il titolare delle indagini è il pubblico ministero Roberto D’Angelo.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin