«La favorita», l’idiozia tragicomica del potere alla corte d’Inghilterra



Appare lampante, e come un’antifona già all’inizio del film, lo scarto apportato da Lanthimos nella Favorita rispetto al suo cinema: una normalizzazione della narrazione, dei suoi schemi, e un umorismo più diretto, meno straniante di quello di altri suoi film, quando non si tratta di vera e propria comicità, fulminante, come nella scena in cui Abigail (Emma Stone) si presenta per la prima volta davanti a sua cugina Sarah (Rachel Weisz) per elemosinarne una qualche mansione a corte, che non … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin