«La cura e la bellezza»: capolavori in ospedale


«La cura e la bellezza»: capolavori in ospedale – Corriere.itMedicina e Salute: consigli utili – Corriere della Sera – Ultime Notizie

























desktop

includes2013/SSI/notification/global.json

/includes2013/SSI/utility/ajax_ssi_loader.shtml







  • Capolavori di Botticelli, Canaletto, Hayez, Lotto e Raffaello. Non in un museo, ma nelle sale d’attesa e nei corridoi degli ospedali Humanitas Gavazzeni e Castelli, a Bergamo, con ingrandimenti a tutta parete. I 25 dipinti sono stati scelti tra il patrimonio dell’Accademia Carrara, privilegiando opere e soggetti che sapessero evocare il concetto di cura, ma anche del prendersi cura


  • A entrare in ospedale sono dettagli accuratamente selezionati dagli esperti di Carrara: scorci di cielo si aprono in angoli inaspettati, volti d’altri tempi accompagnano i pazienti all’ingresso e nelle sale d’attesa, storie narrate per immagini corrono sulle pareti dei corridoi proiettando le persone che li attraversano in un’altra dimensione


  • «Meraviglia ed emozione sono sentimenti che ispirano ogni giorno il lavoro che i Servizi Educativi e gli obiettivi che questo progetto a più voci si è prefissato sin dal primo momento – racconta Lucia Cecio, responsabile dei Servizi Educativi dell’Accademia Carrara -. I protagonisti del museo, i volti che animano le sale della Pinacoteca, escono dalla loro “casa”, dal luogo deputato alla fruizione estetica, per farsi conoscere, per raccontarsi come mai prima. I Servizi Educativi dell’Accademia Carrara hanno indossato i panni del curatore, selezionando le opere e raccontandone i gesti, gli sguardi e le storie attraverso delle didascalie “su misura”. Per un anno intero queste dipinti in formato gigante saranno gli ambasciatori della Carrara, un invito speciale a lasciarsi sorprendere dal Museo. E dalla bellezza».


  • Oltre ai curatori, protagonisti della selezione delle opere sono stati i medici, gli infermieri e lo staff di Humanitas, che attraverso un sondaggio hanno definito le tele presenti nelle zone a più alta socializzazione come mensa e bar. E a spiegare il significato delle opere, a illustrarne gli aspetti meno intuibili, saranno proprio loro, che hanno scelto di mettersi in gioco e stanno seguendo momenti di formazione con i curatori della Carrara per diventare i punti di riferimento di pazienti e ospiti


  • Come i maestri della Pinacoteca sono «usciti» dal museo per entrare in Humanitas, così pazienti e visitatori dell’ospedale potranno fare il percorso inverso, risalendo dal dettaglio artistico al dipinto originale in Accademia Carrara. A richiesta, presso le reception dei due ospedali, è possibile ritirare un coupon che dà diritto all’ingresso ridotto in Accademia Carrara


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale


  • «La cura e la bellezza»: opere d’arte in ospedale






































Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin