La cucina come luogo di resistenza



La prima parola, o forse la seconda, che si impara in Palestina è qahweh. Caffè: arabo, scuro, fondo polveroso e aroma di cardamomo è il rassicurante compagno di incontri, tempo libero, assemblee, viaggi. Lo trovi ovunque: nelle piazze di città e villaggi o lungo le strade, due shekel a bicchierino. Lo trovi nelle case e negli uffici, sempre lì pronto all’arrivo dell’ospite atteso o inatteso. Il qahweh è tra le ricette del libro appena pubblicato per effequ da Silvia De … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin