La Commissione Ue al governo: «La manovra deve cambiare, altrimenti scatta la procedura»



Lascia per la seconda volta in anticipo la riunione dell’Ecofin, con la faccia scura e un messaggio da brividi per il resto del governo italiano. Non dice quasi niente il ministro dell’economia italiano Giovanni Tria prima di lasciare Bruxelles. Ma quel poco è indicativo: «Ci sono disaccordi». È un modello di understatement: quella che Tria ha riscontrato è in realtà la decisione unanime di punire l’Italia, anche se il commissario Moscovici giura che quel verbo lui neppure vuol sentirlo pronunciare, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin