“La Chiesa accolga i conviventi” ma per convincerli a sposarsi…


Le parole del Pontefice nell’udienza odierna nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

Papa Francesco su convivenza e matrimonio

Papa Francesco oggi pomeriggio ha tenuto un’udienza presso la Basilica di San Giovanni in Laterano davanti ai partecipanti del corso di formazione promosso dalla Diocesi di Roma e dal Tribunale della Rota Romana incentrato sul tema “Matrimonio e famiglia” a cui prendono parte parroci, diaconi permanenti, sposi e operatori della pastorale familiare.

Durante l’incontro il Pontefice ha detto:

“Auspico che l’orizzonte della pastorale familiare diocesana sia sempre più vasto, assumendo lo stile proprio del Vangelo, incontrando e accogliendo anche quei giovani che scelgono di convivere senza sposarsi. Occorre testimoniare loro la bellezza del matrimonio!”

Poi il Papa ha raccomandato di accompagnare le coppie di giovani sposi anche negli anni successivi al matrimonio. Le sue parole sono state rilanciate da molti come un’apertura alla convivenza, ma è bene leggere tutta la sua dichiarazione per capire il senso.

Insomma, se da una parte i conviventi non vanno “demonizzati” (e questa è forse l’unica vera apertura), dall’altra occorre convincerli a sposarsi. Con la frase “Testimoniare loro la bellezza del matrimonio”, infatti, il Papa altro non vuole dire che i conviventi vanno convinti a trasformare la loro convivenza in matrimonio vero e proprio.

Insomma, non c’è nulla di rivoluzionario nelle parole di Papa Francesco che qualche giorno fa aveva anche parlato di sesso, ma sottolineando quanto esso vada inteso nell’ambito del matrimonio e, in particolare, tra uomo e donna.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin