La bellezza del mondo in una patata raggrinzita e poi di nuovo germogliata



Che fosse o meno l’esponente femminile della Nouvelle Vague non ha importanza: Agnès Varda che ha sempre rifiutato di uniformarsi a qualsiasi etichetta, è stata sicuramente una autrice visuale libera e completa. Senza tetto né legge (come il titolo di un suo film), Varda ha attraversato anche i territori dell’arte contemporanea, impervi e discordanti, depistando categorie e discipline rigide e facendo sconfinare il suo immaginario in utopici e devianti oggetti del divenire: arte, suono, street art. È PROPRIO in occasione … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin