Kitesurfer risucchiato da un elicottero militare a Ladispoli: grave


Kitesurfer risucchiato da un elicottero militare a Ladispoli: grave

 Afp


 Kitesurf (foto di repertorio)




È ricoverato in rianimazione, in prognosi riservata, al Policlinico Gemelli di Roma, Alessandro Ognibene, 50 anni, romano, che ieri è stato risucchiato dal vortice d’aria creato dalle eliche di un elicottero miliare mentre faceva kitesurfing a Torre Flavia, nel mare di Ladispoli. L’uomo è stato sbalzato sulla terraferma sotto gli occhi della moglie, riportando lesioni e traumi. L’elicottero sembrerebbe appartenere a una forza armata, non italiana, impegnata in una esercitazione. 

Sono stati gli stessi componenti dell’equipaggio dell’elicottero militare le cui eliche avevano generato il vortice d’aria a far scattare i soccorsi al kitesurfer ‘risucchiato’ e quindi sbalzato sulla spiaggia di Ladispoli riportando diverse lesioni. I militari del velivolo impegnato in una esercitazione multiforze allargata anche ad unità aeree straniere hanno immediatamente chiesto soccorso alla capitaneria e ai carabinieri del luogo, e l’uomo è stato quindi trasportato con eliambulanza al policlinico Gemelli, dove è ricoverato con prognosi riservata. In quel momento erano diversi gli elicotteri impegnati in un’attività addestrativa nell’ambito di esercitazioni della Difesa ritenute fondamentali per poter più intervenire nella realtà, come per esempio in caso di pubbliche calamità. Esercitazione che prosegue in zona in queste ore. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin