Jan Palach, un giovane tra Marx e la Bibbia



Una figura limpida e pura quella di Jan Palach che il 16 gennaio 1969 si dà fuoco in piazza Venceslao per diventare luce al suo popolo. È un giovane che non sopporta il sopruso. Né l’autoritarismo e la sopraffazione. A sentire la testimonianza del fratello Jiří, resa a Enzo Biagi in un’intervista televisiva, «a sedici anni, forse meno, mi ha detto che studiava la Bibbia e che l’aveva già letta quasi tutta». Effettivamente lui amava definirsi «comunista e luterano» e … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin