J-Ax, pausa di riflessione | Concerti Fabrique


Il rapper annuncia: “Per andare avanti devo prima ricominciare da zero. Di nuovo. Ancora una volta volta”

Inizia oggi ufficialmente la terza vita artistica di J-Ax. Si potrebbe riassumere così la riflessione scritta dal rapper sui social poche ore fa. L’ex degli Articolo 31, infatti, ha annunciato che con i concerti al Fabrique, previsti per il 15, 16, 17 e 22 ottobre, ricomincerà da zero:

I concerti al Fabrique sono la mia voglia di dirvi che per andare avanti devo prima ricominciare da zero. Di nuovo. Ancora una volta volta. Ma sono anche per me un motivo di riflessione: 25 anni di carriera. Una volta pensavo che arrivare a 25 anni – di età – sarebbe stato impossibile… Già, la vita è proprio strana. È per quello che cerco sempre di dire, specialmente ai ragazzi, che non bisogna mai mollare. La vita migliora e noi con lei. Ma questi concerti saranno, per me, anche un punto di arrivo e un momento per una pausa di riflessione. Ormai, grazie voi, “essere J-Ax” è tutto quello che conosco da 25 anni. A un certo punto, bisogna anche lasciare le briglie, fermarsi e guardarsi intorno per mangiare un po’ di vita prima di ricominciare ancora una volta. È tempo di essere Alessandro.

Insomma, per J-Ax/Alessandro dopo i live di Milano arriverà un periodo di pausa, della durata di circa un anno. Non a caso ieri, sempre via social, aveva detto:

Saranno gli ultimi live per un bel po’ di tempo, per almeno un anno.

Ricordiamo che recentemente è stato annunciata la rottura tra il rapper e Newtopia, l’etichetta che aveva fondato insieme a Fedez.

I concerti al Fabrique sono la mia voglia di dirvi che per andare avanti devo prima ricominciare da zero. Di nuovo. Ancora una volta volta. Ma sono anche per me un motivo di riflessione: 25 anni di carriera. Una volta pensavo che arrivare a 25 anni – di età – sarebbe stato impossibile… Già, la vita è proprio strana. È per quello che cerco sempre di dire, specialmente ai ragazzi, che non bisogna mai mollare. La vita migliora e noi con lei. Ma questi concerti saranno, per me, anche un punto di arrivo e un momento per una pausa di riflessione. Ormai , grazie voi, “essere J-Ax” è tutto quello che conosco da 25 anni. A un certo punto, bisogna anche lasciare le briglie, fermarsi e guardarsi intorno per mangiare un po’ di vita prima di ricominciare ancora una volta. È tempo di essere Alessandro.

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial) in data:




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin