“Io e Di Maio come Bud Spencer e Terence Hill? Io sarei Bud Spencer”


"Io e Di Maio come Bud Spencer e Terence Hill? Io sarei Bud Spencer"

 (Afp)


Matteo Salvini 




 Il vice premier Matteo Salvini, scherza in radio, intervistato dai ‘Lunatici’ di Rai Radio 2 e si lascia andare ad una battuta cinematografica: “Io e Di Maio come Bud Spencer e Terence HIll? Sono stati due grandi, io sarei Bud Spencer, visto che rispetto a Di Maio ho qualche chilo in più. Sono stai due grandi come Tognazzi, Villaggio e altri”.

 “Non faccio il piangina, come si dice a Milano, ma è da quando abbiamo giurato che quasi tutti a reti e giornali unificati stroncano me e questo Governo. Ma per fortuna gli italiani sono in grado di giudicare con la propria testa, al di là di quello che scrivono il Corriere, La Repubblica, Avvenire e tanti altri, o di quello che racconta Fazio, Santoro o Gad Lerner”, ha aggiunto il ministro.

“Non me ne faccio un cruccio – ha aggiunto – semplicemente cambio canale se un programma non mi piace o non compro un giornale se lo ritengo poco equilibrato. Sono sei mesi che dicono che il Governo sta per cadere o che io litigo in continuazione con Di Maio. Falso, se abbiamo avuto qualche contrasto lo abbiamo risolto da persone adulte e da ministri di questo Paese. Andremo avanti ancora a lungo, piu’ ci augurano la caduta, piu’ ci allungano la vita”.

“Sia con Di Maio che con Conte – ha continuato – sorridiamo di alcune cronache giornalistiche, capisco che si debbano riempire alcune pagine di giornali. Ieri hanno notato la mia assenza in Senato e al Quirinale, assenza ampiamente preannunciata perché c’era la recita teatrale della mia figlia di sei anni. Ero a scuola di mia figlia a farle i filmati mentre faceva l’angioletto”. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin