India, medico eroe salva una neonata e muore per infarto


Un ginecologo di 48 anni crollato a terra, ucciso da un infarto, pochi istanti dopo aver rianimato una neonata appena partorita, venuta alla luce in grave sofferenza. La tragedia avvenuta marted sera nell’ambulatorio di base di Patanda, nel distretto di Midnapore, in Bengala Occidentale. L’episodio, raccontato dal Times of India, ha suscitato grande emozione nel Paese dove il medico stato salutato come un eroe.

Infarto: che cos’è, le possibili cause, come riconoscere il dolore cardiaco


Che cos’è l’infarto


Dal parto alla tragedia

Bibhas Khutia, 48 anni, lavorava da quindici anni nel centro di salute di base del distretto: a met mattina si era presentata, con le doglie, Sonali Maji, il suo parto era stato pi complicato del previsto: assistita dal medico e da una infermiera, la donna era riuscita a far nascere una bimba, dopo 12 ore di travaglio. La neonata, per, non dava segni di vita e il medico ha tentato il tutto per tutto per rianimarla. Dopo qualche minuto di tentativi, non appena la piccola ha emesso il primo vagito, Bibhas crollato a terra. Inutili i soccorsi, il medico stato portato in un centro specializzato ma i suoi colleghi non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso.

Un medico dedito al lavoro

Chi lo conosceva racconta che Bibhas era molto dedito alla sua professione e aveva creato un ambulatorio in una zona rurale del Bengala, punto di riferimento per donne in gravidanza. Per lui era una missione e lavorava moltissime ore al giorno. Un collega ha raccontato al Times of India che era stato suggerito a Bibhas di sottoporsi a un’angiografia coronarica mesi fa, ma non aveva trovato il tempo di farlo perch, in mancanza di qualcuno che lo potesse sostituire, non era riuscito ad allontanarsi dall’ambulatorio. Salutiamo la sua dedizione e piangiamo la sua prematura scomparsa ha detto un portavoce del West Bengal Doctors Forum. I funzionari sanitari del distretto di Midnapore hanno dichiarato con dolore di aver perso un medico cha ha dedicato la sua vita instancabilmente ai pazienti.

17 gennaio 2019 (modifica il 17 gennaio 2019 | 16:04)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin