Indagini Veronica Costantini morta dopo herpes ospedale Pescara


herpes ospedale pescara ospedale.jpg

I medici dell’ospedale Santo Spirito di Pescara l’avevano mandata a casa perché quel mal di testa era causato “da problemi mentali”. Poi il nuovo ricovero e il decesso per encefalite herpetica, secondo l’autopsia disposta dal pm Andrea Papalia.

Ora quei medici che per primi avevano dimesso Veronica Costantini, 32 anni, di Montesilvano, finiranno sotto inchiesta mentre il ministro della Salute Giulia Grillo ha già disposto una ispezione così come l’assessore regionale alla Sanità.

La donna, madre di due bambine, è morta in conseguenza di un edema cerebrale massivo per encefalite da herpes simplex di tipo 1 secondo i primi accertamenti. Ora altri esami, per i quali potrebbero volerci due mesi, dovranno fornire un quadro più completo alla procura.

La giovane mamma l’1 aprile scorso aveva avvertito un malore richiedendo l’intervento del 118. Dopo qualche ora in ospedale la donna era stata dimessa dal Santo Spirito ma nei giorni seguenti le sue condizioni si erano aggravate fino a doverla ricoverare prima nel reparto Malattie infettive e poi in Neuropsichiatria.

Dopo una crisi la donna è stata trasferita in Rianimazione, dove è poi morta. Nel mirino dei magistrati di Pescara, dopo l’esposto della famiglia della 32enne, sono finiti 4 medici del nosocomio cittadino che avrebbero avuto in cura la donna: sarebbero stati loro a scambiare lo stato confusionale e i mal di testa per non meglio precisati problemi di natura mentale. L’ipotesi di reato al vaglio è quella di omicidio colposo.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin