Indagini, complotti e ragionevole dubbio, un «assassino» fra racconto e realtà


Tutto comincia con la scomparsa, nell’ottobre del 2005, di una giovane fotografa – Teresa Halbach – nella contea di Manitowoc, in Wisconsin. Ma in realtà tutto comincia molto prima, nel 1985, quando Steven Avery, il proprietario di uno sfasciacarrozze in quella stessa Contea, viene arrestato per lo stupro e il tentato omicidio di Penny Beerntsen, assalita mentre faceva jogging sulle sponde del lago Michigan, e che lo riconobbe in un confronto all’americana. Condannato a 32 anni di prigione, Avery continua … Continua

L’articolo Indagini, complotti e ragionevole dubbio, un «assassino» fra racconto e realtà proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin