In Lapponia un’intera città sarà demolita e spostata a causa di una miniera


In Lapponia un'intera città sarà demolita e spostata a causa di una miniera



La città lappone di Kiruna, 150 km a nord del circolo polare, ha le ore contate. Il più grande giacimento di ferro di tutta l’Europa sta rendendo instabile il suolo sotto il centro abitato nella Svezia settentrionale, costringendo i suoi 18 mila abitanti a traslocare. Qualche anno fa si è posto un interrogativo alla popolazione: chiudere la miniera o spostare la città. E i cittadini hanno optato per il trasloco della città, un primato nella storia mondiale.

Nei dintorni di Kiruna c’è già un enorme crepaccio destinato ad allargarsi nei prossimi anni: lo strato di ferro si è sviluppato sotto la città e più si scava in profondità più il terreno in superficie si deforma. Quindi lo spostamento è vitale e comporta l’intera ricostruzione del centro di Kiruna tre chilometri ad est. Occorrerà ricostruire 6 mila alloggi, ricollocare centinaia di negozi ed edifici pubblici. Molte palazzine dell’attuale Kiruna saranno demolite, invece alcune verranno smontate o spostate tali e quali verso la nuova Kiruna. Tra queste c’e’ la tradizionale chiesa in legno, il monumento emblematico della cittadina.

I Sami non sono stati consultati

Un’operazione lunga e complessa è cominciata nei mesi scorsi, anche se l’annuncio dell’instabilità dei suoli da parte della compagnia mineraria pubblica LKAB risale al 2004. A pagare è la stessa LKAB, che non ha problemi di soldi: ha ricomprato l’intero centro città di Kiruna e con le istituzioni contribuisce al trasloco. Poche sono le voci contrarie: a Kiruna la maggior parte della popolazione lavora nella miniera o per fornitori, con stipendi molto allettanti. Gli unici scontenti sono i membri dell’etnia Sami, gli allevatori di renne nonché ultimo popolo autoctono d’Europa: hanno fatto presente di non essere stati consultati neanche in questo caso e lamentato che la costruzione di nuove strade, ferrovie ed impianti industriali sta ostacolando lo spostamento del bestiame.

Ma ormai il trasferimento è già cominciato e pochi giorni fa il nuovo comune, il primo edificio della nuova Kiruna, è stato inaugurato alla presenza del re di Svezia, Carlo XVI Gustavo. Data prevista per il battesimo della nuova Kiruna: il 1 settembre 2022, giorno in cui tutte le attività commerciali della città vecchia chiuderanno per aprire tre chilometri più in là.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin