In Georgia e Armenia vince l’avvicinamento alla Ue ma con un piede a Mosca



I turni elettorali prima della Georgia e poi dell’Armenia consegnano un quadro della regione caucasica segnato dal profondo rinnovamento del personale politico guidato da una stella polare che si potrebbe sintetizzare in «Verso l’occidente ma con discernimento». Domenica in Armenia il blocco di 9 partiti che sostengono il premier in carica Nikol Pashinyan ha ottenuto una netta e scontata vittoria alle parlamentari con uno squillante 70,4% dei voti. È l’istituzionalizzazione e la ratifica di quella rivoluzione di «velluto» che condusse … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin