in 64 salvati dalla Sea Eye, “Italia o Malta diano porto sicuro”


Migranti Sea Eye

FEDERICO SCOPPA / AFP
 


 Un migrante a bordo della Sea Watch




La nave “Alan Kurdi” della ong tedesca Sea Eye ha concluso il salvataggio di 64 persone, di cui 10 donne, 5 bambini e un neonato. “Ora chiediamo che Italia o Malta assegnino loro un porto sicuro di sbarco”, scrive su Twitter Mediterranea Saving Humans, la rete delle associazioni italiane che con ‘Mare Jonio’, al momento ormeggiata a Marsala, si alterna nel Mediterraneo centrale con le altre navi Ong nell’azione di monitoraggio.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin