In 350 marciano per il lavoro da Aqaba ad Amman



Il giordano Mohammed Mahateh non ha compiuto il gesto estremo di Mohammed Bouazizi che alla fine del 2010, dandosi fuoco in nome di pane e lavoro, innescò la rivolta in Tunisia e legò il suo nome alla primavera araba. Tuttavia la sua “marcia per il lavoro” potrebbe aver tracciato il percorso di una nuova stagione di proteste nel regno hashemita dove la crisi economica, acuita dalla politica di austerità attuata dal governo, ha già spinto l’anno scorso migliaia di persone … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin