Il voto alla primarie e la crisi di M5S chiede un cambio di fase



I venti punti percentuali in più presi da Zingaretti nel voto dei gazebo rispetto al voto degli iscritti hanno un significato univoco: elettori non iscritti e non elettori che sono andati a votare hanno voluto chiudere la fase renziana ed aprirne una nuova. Conoscendo la cautela con cui Zingaretti si è sempre mosso ed il peso che l’establishment interno potrà esercitare, non ci si può illudere su una repentina svolta a sinistra. E’ certo, però, che la politica italiana si … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin