Il video virale della cinese insultata e minacciata in un supermercato milanese


insulti cinese supermercato iper



Una donna cinese è stata pesantemente insultata da un uomo di un supermercato Iper nel Milanese al quale chiedeva chiarimenti sul costo di una bottiglia d’acqua. “Impresa” che il bullo ha ripreso con i cellulare e che ora è un video virale in rete. 

La donna non parla italiano e l’uomo l’ha prima sbeffeggiata, poi insultata e infine minacciata con frasi come “ti spezzo le gambe”. Tutto rigorosamente su video, ripreso con un cellulare e finito in rete. 

La vicenda, raccontata da Milano Today, è arrivata fino ai responsabili del supermercato che hanno chiesto scusa, ma secondo alcuni esponenti della comunità cinese i commenti di condanna sono stati cancellati.

Quando la donna chiede – in cinese – un’informazione sul prezzo di alcune bottiglie su uno scaffale, l’uomo si scatena con una serie di frasi prive di senso, miste a insulti razzisti.

Leggi anche: L’incredibile pasticcio di Dolce & Gabbana in Cina

“Signora, ma qua siamo in Italia, è inutile che mi parla in cinese. Deve tornare in Cina se vuole parlare in cinese”, dice. “Senta caz… di cinesa” aggiunge “già siete venuti nel mio cazz… di Paese a distruggere tutto il mercato. Prima che ti spezzo le gambe. Ti sparo in testa brutta cinese di mer…”. Un altro commesso non fa nulla per difendere la cliente e anzi ride con l’uomo che con le dita mima un colpo di pistola alla nuca della donna.

Iper ha risposto sulla propria pagina Facebook: “Veniamo solo ora a conoscenza di questo video grazie alle vostre segnalazioni. Siamo sbigottiti e chiediamo scusa alla nostra cliente, vittima di un comportamento inqualificabile e deplorevole, e con essa a tutti i nostri clienti”, scrivono. 

“Stiamo analizzando attentamente il filmato, approfondendo i fatti; prenderemo immediati e adeguati severi provvedimenti nei confronti di qualunque dipendente Iper risulti coinvolto. Vi ringraziamo per averci permesso di venire a conoscenza di un episodio così grave e intollerabile”, conclude l’azienda.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin