Il vicino è troppo grasso, passeggero fa causa alla British Airways


Il vicino è troppo grasso, passeggero fa causa alla British Airways

 (Afp)


 British Airway



Un passeggero della British Airways ha fatto causa alla compagnia aerea reclamando un risarcimento da 10.000 sterline perché era stato sistemato vicino ad un uomo troppo grasso. Lo riporta il Guardian. Il querelante, Stephen Prosser, 51 anni, dichiara di essersi fatto male e di aver perso del guadagno dopo aver viaggiato per 12 ore, da Bangkok a Heathrow, vicino ad un uomo che ha descritto alto 1 metro e 93 centimetri e pesante 140 chili.

“Era talmente grosso che ha dovuto schiacciare le sue natiche con le braccia per riuscire a sedersi”, ha raccontato Prosser che è un metro e sessanta. Il corpo dell’uomo avrebbe invaso il sedile di Prosser costringendolo ad una posizione scomoda e innaturale che gli avrebbe procurato danni alla spina dorsale. La compagnia ha sminuito le dimensioni dell’uomo grasso dicendo che Prosser non è sembrato particolarmente scomodo e che durante le 12 ore di viaggio ha dormito, di tanto in tanto.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin