Il tempo della grazia nell’incombere della sciagura



In Critica e Verità Roland Barthes segnala che: «ogni scrittura che non mente designa l’assenza del soggetto anziché i suoi attributi interiori». Quella di Giulia Caminito, allora, si può dire essere una scrittura che non finge. In un tempo in cui è diventato banale anche solo costatare che c’è una proliferazione di memoir e mal celate autobiografie, Un giorno verrà (Bompiani, pp. 239, euro 16) di Giulia Caminito è un romanzo storico: è già di per sé un’eccezione, considerata a … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin