Il surreale caso delle carte di credito per il «reddito di cittadinanza» prima stampate e ora no



C’è tempo fino a «metà dicembre» per assistere allo show di gaffe, confusioni e approssimazioni del Movimento 5 Stelle sul sussidio di povertà detto impropriamente «reddito di cittadinanza». È quanto ha annunciato ieri a Bruxelles il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio, dopo un incontro con la commissaria europea al lavoro Marianne Thyssen. Nel frattempo, Di Maio è caduto in un tranello che si è costruito da solo, quello delle «5 o 6 milioni di carte di credito» in corso di … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin