Il sorriso irresistibile del rapinatore



«Era gentile», «Sembrava contento», «Armato? Non sono sicuro». Volti, non contratti dalla paura, quanto perplessi, meravigliati, come se stessero svegliandosi da una trance nemmeno troppo sgradevole. Lo shock degli impiegati di banca dell’ultimo film di David Lowery, The Old Man & the Gun, non è quello a cui siamo abituati dopo una rapina in un gangster film. Forse perché Lowery, qui anche sceneggiatore, ha un modo tutto suo di riscrivere storie già viste (come nel gotico Storia di un fantasma, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin