Il ruolo dei pagani in Russia nell’Ottocento, e dopo la Rivoluzione



Quando si pensa alla cultura russa ottocentesca non viene in mente che vi fosse interesse per la cultura classica. Eppure, la spinta verso occidente che dall’età di Pietro il Grande rese familiari le architetture neoclassiche o le conversazioni in francese tra nobili ebbe anche questa ricaduta. Una pagina dei Fratelli Karamazov dà voce chiara all’oppressione generata in inquieti adolescenti dall’obbligo di studiare a scuola il latino e il greco, che in effetti ebbero gran parte nell’istruzione secondaria della Russia ottocentesca. … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin