Il rimosso dell’Europa tradotto in grottesco



Ha scritto una volta Milan Kundera che «Il fochista» di Kafka, racconto pensato come capitolo inaugurale del romanzo incompiuto Il disperso, ha inizio come una barzelletta raccontata male su un tizio che ha dimenticato il suo ombrello e per andare a riprenderlo lascia a uno sconosciuto la propria valigia, con tutto quel che ha. Lo stesso si potrebbe dire dello strepitoso romanzo sulla burocrazia europea scritto da Robert Menasse, La capitale (traduzione di Marina Pugliano e Valentina Tortelli, Sellerio, pp. … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin