“Il reddito di cittadinanza su carta elettronica. Ideale sarebbe la tessera sanitaria”


Si potrà spendere in esercizi commerciali italiani.

Luigi Di Maio su reddito di cittadinanza

Il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, ospite della trasmissione televisiva “Quarta Repubblica” su Rete 4, ha parlato del reddito di cittadinanza e ha spiegato come funzionerà concretamente, prima di tutto come sarà erogato:

“L’ideale sarebbe usare la tessera sanitaria con chip, ma nel frattempo sarà messa su una carta elettronica”

E poi come sarà speso:

“L’importo accreditato sarà da spendere negli esercizi commerciali in Italia per far crescere l’economia, bisogna limitare al massimo le spese fuori dall’Italia. Avremo un gettito Iva e di Pil superiore alle aspettative”

Il reddito di cittadinanza sarà erogato a chi è residente in Italia da almeno 10 anni. Il ministro, alla domanda sul lavoro in nero, che sembrerebbe inevitabile con il reddito di cittadinanza, ha spiegato:

“Questa persona che prende il reddito è impegnata tutto il giorno tra lavoro di pubblica utilità e ore di formazione. Se il sindaco o dal centro dell’impiego mi dicono che non si presenta gli tolgo il reddito”

La quota massima erogata sarà di 780 euro, ma nel caso in cui il soggetto che lo ottiene abbia la casa di proprietà, la quota sarà inferiore.

Secondo i calcoli fatti dal MoVimento 5 Stelle, il reddito di cittadinanza riguarderà 6,5 milioni di persone che sono sotto la soglia di povertà.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin