Il Pd regge con gli alleati Ma i renziani: no Unione



C’è modo e modo di perdere. E il centrosinistra abruzzese, ’modello Legnini’ – uomo stimato dentro e fuori dal Pd, per quattro anni vicepresidente del Csm quindi fuori dalle beghe di partito – ha perso bene. O per lo meno molto meglio dei pronostici. Il candidato, con le sue otto liste zeppe di amministratori, con la sua ala sinistra (Sinistra italiana e Mdp con il simbolo di Leu, che pure non hanno centrato il risultato), ma anche con qualche moderato … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin