Il Maggio francese delle passioni radicali



Si può scrivere del ’68 in maniera storiograficamente fondata senza perdere la «dimensione emozionale» di quel «momento rivoluzionario». Ne fornisce un esempio l’ultima pubblicazione di Ludivine Bantigny, storica dell’università di Rouen, 1968. De grands soirs en petits matins (Seuil, pp. 448, euro 25). Risultato di un lungo lavoro di ricerca, il volume ha conosciuto un discreto successo di pubblico. La prospettiva è ampia, la documentazione consultata decisamente poderosa, ma soprattutto convince il respiro di un’opera che esce dalle polemiche che … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin