il M5S gli toglie il simbolo


“Chi vuole associare rivendicazioni come quelle espresse a Verona contro la donna al simbolo del MoVimento, si sbaglia di grosso ed è fuori dal nostro progetto”.

Alessandro Mureno candidato sindaco Cagliari

Il MoVimento 5 Stelle oggi ha fatto sapere che non correrà alle comunali di Cagliari perché ha deciso di togliere il proprio simbolo dalla lista a sostegno di Alessandro Murenu, il candidato sindaco che in questi giorni è al centro di polemiche per alcune frasi scritte su Facebook contro aborto e unioni civili. Il cardiochirurgo dell’ospedale di Brotzu, che era stato scelto dal M5S come proprio candidato, ora ha chiuso il suo profilo social.

Avrebbe scritto frasi critiche contro l’aborto come “chiamare l’aborto un diritto della donna è come chiamare la lapidazione un diritto dell’uomo” e contro le unioni civili gay dicendo che “non possono essere ritenute omogenee al matrimonio”.

Il M5S ha così diffuso una nota in cui ha spiegato:

“Ci sono valori che fanno parte del Dna del MoVimento, come l’idea di una donna che ha diritti e doveri identici a quelli dell’uomo. Nel lavoro, in famiglia, in amore. Ribadiamo che siamo lontani anni luce dalle posizioni espresse al congresso di Verona e oggi prendiamo le distanze da quanto affermato dal candidato a sindaco di Cagliari, Alessandro Murenu. Chi vuole associare rivendicazioni come quelle espresse a Verona contro la donna al simbolo del MoVimento, si sbaglia di grosso ed è fuori dal nostro progetto”

L’aspirante sindaco si è difeso dicendo:

“La legge 194 non si tocca, così come non si torna indietro sui diritti delle persone omosessuali. La mia vita professionale e familiare testimonia questi valori, anche a difesa dei diritti dei migranti, ma prendo atto che con l’apertura della campagna elettorale si è messa in moto anche la macchina del fango”

E ha aggiunto:

“La mia vita, la mia professione, i miei rapporti lavorativi e personali parlano chiaramente a favore della massima tolleranza e rispetto delle persone, senza alcun pregiudizio. Sono state prese a caso alcune frasi e totalmente decontestualizzate. Ma non è la prima volta che contro i candidati del Movimento la realtà viene stravolta, e questa ne è l’ennesima riprova”


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin