Il governo dei poveri coinvolgerà Caf, centri per l’impiego e privati



Il testo della riforma dei centri per l’impiego manca sempre, e non lo si potrà conoscere fino a dopo l’ok alla manovra a Natale, quando il governo dovrebbe approvare un decreto per dare corpo al sussidio di povertà e il lavoro coatto detto impropriamente «reddito di cittadinanza». In questo gioco a mosca cieca restano le dichiarazioni di esponenti di primo e secondo piano dei Cinque Stelle e l’ormai ricca corrispondenza sul «blog delle stelle» e sui quotidiani che rettifica analisi … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin