Il finanziamento pubblico è un presidio democratico



Tra le ipotesi sul tavolo per definire i tagli alla spesa pubblica nel Def spunta l’ipotesi di azzerare il fondo pubblico per l’editoria. Forse è il caso di sgombrare alcuni equivoci. Il fondo per l’editoria, dopo l’ultima riforma, è ridotto a una cinquantina di milioni di euro, avendone persi 150 negli ultimi anni. Non finanzia i grandi quotidiani ma le voci legate ad un pensiero critico e non omologato e la piccola editoria territoriale. Pensare che testate come il manifesto … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin