Il corteo di Roma: «Ocalan e Rojava isolati, così non ci sarà mai democrazia»



Un’umanità variegata ha camminato ieri nel centro di Roma tra bandiere del Kurdistan, del Pkk, delle unità di difesa di Rojava Ypg/Ypj. Vessilli con lo sfondo giallo e il volto di Abdullah Ocalan hanno attraversato l’intero corteo, organizzato nella capitale – come ogni anno nell’anniversario del rapimento del leader del Pkk – da Uiki, Rete Kurdistan e Comunità curda in Italia. C’erano donne e uomini, famiglie, centri sociali, palestre popolari, Non una di meno, c’erano Cobas, Cgil e Fiom, Arci … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin