Il contratto a perdere di Snaitech



Il conto alla rovescia scadrà il primo novembre. Ma già ora tutto lascia pensare che della vertenza si occuperà la magistratura. Perché c’è davvero qualcosa di kafkiano nel possibile destino dei 650 addetti di Snaitech, azienda florida nel settore peraltro sensibile del gioco, con sedi a Roma, Milano, e Porcari in lucchesia. Lavoratori costretti però a cambiare contratto di lavoro, nelle pieghe del passaggio di Snaitech alla multinazionale Playtech. Un cambio di contratto, con il passaggio da quello metalmeccanico a … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin