Il caso del cimitero monzese con le tombe troppo piccole


Il caso del cimitero monzese con le tombe troppo piccole



Tombe troppo piccole nel cimitero nuovo di Brugherio in provincia di Monza: se il fondo appare di lunghezza adeguata, sarebbero state invece sbagliate le misure dell’imboccatura delle fosse, tanto che alcuni giorni fa – durante una sepoltura – i parenti del morto hanno dovuto assistere con sconcerto alla ‘manovra’ dei necrofori, che hanno dovuto inclinare la cassa del caro estinto per farla passare. Dalle telefonate di protesta si è già arrivati a un vero e proprio caso politico approdato in Consiglio comunale con un ordine del giorno della Lega che chiama in causa la giunta di centrosinistra colpevole, a detta del Carroccio, di avere sbagliato la progettazione.

La notizia, riportata dalla stampa locale, punta il dito contro il nuovo campo realizzato dalla giunta per sopperire alle croniche carenze di spazio del camposanto cittadino di via San Francesco. Ma il Comune non ci sta e replica dicendo che si tratta di tombe assolutamente regolari, anche se nella forma più piccola per ragioni di spazio (misura minima 1,90 metri, massima 2,30); è previsto inoltre che le bare possano essere inclinate durante la sepoltura, operazione che peraltro viene fatta in sicurezza. E accusa l’opposizione leghista di speculare sul dolore. 

Il problema dell’imboccatura troppo stretta, scrive Il Fatto Quotidiano, riguarda 48 nuovi sepolcri. “Non capisco come si possa strumentalizzare un episodio del genere – commenta al Corriere della Sera il sindaco del comune brianzolo, Marco Troiano – Le tombe sono state realizzate secondo le prescrizioni di legge che prevedono una misura minima di 1,90 metri e una massima di 2,30. Per ragioni di spazio sono state realizzate nella forma più piccola, ma sono assolutamente regolari“. E lo stesso vale per la procedura di tumulazione: “È previsto che le bare vengano inclinate – conclude il sindaco -. So che non è molto bello da vedere, ma l’operazione viene svolta in sicurezza”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin